Crea sito

naturambiente

UNA GIORNATA PER FESTEGGIARE TUTTI GLI ANIMALI

giornata animali enpa 2013

L’undicesima edizione della manifestazione, nata dall’Enpa è in programma sabato 5 e domenica 6 ottobre, pone l’attenzione sulle centinaia di specie a rischio estinzione. Non a caso lo slogan scelto per l’iniziativa l’iniziativa è “Quest’anno loro non ci saranno”, proprio allo scopo di ricordare tutti quegli animali che si stanno estinguendo, ogni anno. Sarà possibile  sostenere gli animali con azioni concrete acquistando i coloratissimi braccialetti  o diventando volontari presso una delle oltre 150 sezioni presenti in Italia .Una giornata che ci aiuta a conoscere meglio il meraviglioso mondo degli animali insieme alle loro caratteristiche etologiche.

Silvia.

LE NUOVE REGOLE PER I NOSTRI PELOSI

erbaIl ministero della salute ha publicato sulla Gazzetta Ufficiale le nuove norme già operative per i possessori dei cani. Per prima cosa il guinzaglio non deve essere  più lungo di un metro, museruola sempre dietro con noii indipendentemente da razza o stazza, il padrone o chi detiene il cane dovrà comunque avere con sé una museruola,raccolta delle feci obbligatoria e infine coloro che hanno problemi con la giustizia non potranno scegliere di possedere un cane considerato altamente “aggressivo”così come i minorenni, gli interdetti e gli inabili per infermità mentale. Insomma  regole che chi ha un buonsenso sta già rispettando!

Silvia.

UN AUTUNNO SENZA FUNGHI IN TUTTO IL NORD ITALIA

funghi

Per la gioia dei vacanzieri la stagione estiva ha regalato poche piogge, a disperarsi sono invece i fungaioli,  la raccolta è calata in modo drastico, in Trentino la flessione è stimata attorno al 30% attualmente.La colpa è da attribuire in sostanza al clima non propizio di questa estate: poca pioggia, dunque umidità a livelli minimi e sottobosco troppo asciutto. Se la stagione è buona la raccolta si può protrarre da luglio a ottobre, ma quest’anno c’è poco da fare. Ma non tutto è perduto le precipitazioni di questi giorni potranno accendere una piccola speranza.

Silvia.

CAPRI, FERMIAMO I KILLER DEI FELINI

gatti

I Verdi Ecologisti e l’associazione Animalisti in movimento offrono una taglia di 500 euro per chi farà arrestare gli avvelenatori dei gatti dell’isola. Chiedono aiuto all’ intera popolazione dell’Isola azzurra di collaborare affinché la strage sia fermata al più presto, La richiesta dell’associazione arriva dopo una vera e propria mattanza di felini nell’isola azzurra. Il caso della strage dei gatti della colonia di Sant’Anna sta suscitando indignazione per cui gli animalisti invitano chiunque sia in possesso di notizie che possano portare all’identificazione degli autori della strage dei gatti ad avvertire le forze dell’ordine. Fermiamo questi delinquenti è davvero una vergogna!

Silvia

NON RACCOGLI GLI ESCREMENTI DEL CANE? IL COMUNE TE LI SPEDISCE A CASA

l43-cane-escremento-130327172740_medium

Questa insolita iniziativa succede a Brunete, cittadina di circa 10.000 abitanti a meno di 30 km da Madrid dove il Comune è riuscito ad identificare i padroni che non si curano di raccogliere le feci dei loro amici a 4 zampe e ha spedito al loro indirizzo postale pacchetti che contengono i bisogni dei loro animali domestici lasciati per strada. Armati di una telecamera nascosta hanno filmato tutti i residenti che portano a spasso i loro cani e con  indifferenza lasciano i loro escrementi sui marciapiedi. Poi dopo aver raccolto con la paletta e il sacchetto i bisogni, i volontari si avvicinano ai proprietari degli amici a 4 zampe e con una scusa si fanno dire il nome del cane. Perchè chiedere il nome? Una volta conosciuto il nome del cane e la sua razza, basta consultare il database del comune e si scopre facilmente il nome del proprietario. A poche ore dall’identificazione, un corriere arriva a casa del proprietario e consegna l’inaspettato pacco. Secondo le stime del Comune di Brunete con questa iniziativa gli escrementi in strada sono diminuiti del 70% .

Silvia