Crea sito

bellezza e benessere

Chou chou, lush

2014-02-18 15.53.23Continuano i miei esperimenti con lush, questa volta vi parlo di un dentifricio.

L’idea delle pastiglie è carina e lo rende facilmente trasportabile sia in borsa sia per chi viaggia molto, ma i pro, per me, finiscono qui.

Sapore pessimo (alla rosa, ma sembra di mangiare mirra), pizzica a contatto con le mucose, fa una schiuma eccessiva e non pulisce, come dovrebbe, i denti.

Il costo è anche decisamente alto per l’effetto che ha e non ha nulla a che vedere con un vero prodotto bio.

Bocciato!

Alessia

SMALTIAMO LE CALORIE CHE ABBIAMO PRESO DURANTE LE FESTE

ZUMBA

Durante le feste vi siete abbuffate?tranquille Beto Perez,uno dei fondatori dello Zumba Fitness, il popolarissimo programma di allenamento,  ha creato una simpatica infografica per spiegare quanta zumba serve per ogni peccato di gola che ci siamo concesse in questi giorni. Si scopre così che il cocktail di gamberi apporta circa 206 calorie, che basta cancellare con 12 minuti di zumba fino ad arrivare a perdere 1000 calorie in un’ora. Quello che è certo è che le feste sono belle, mangiare lo è ancor di più,  ma muoversi non ci farà certo male…per cui armatevi di tuta a scarpe da ginnastica che si suda!!!

Silvia.

Lush, terra madre eh haul

Lush è una delle aziende più discusse in termini di cura per il corpo ed anche io ho dei pareri variegati a seconda dei prodotti; in questo caso voglio parlarvi di Terra madre.2013-10-29 10.53.05

Regalatami in campioncino (fortunatamente) diverse settimane fa (qui video haul) ho avuto modo di fare diverse applicazioni e la mia idea riguardo questo prodotto è più che ponderata.

La prima cosa che mi sento di segnalare è il costo, non esorbitante, circa 9 euro per 75 g di prodotto che, sicuramente, vi permette moltissime applicazioni, il problema, però, sorge quando l’azienda specifica che, essendo una maschera fresca, il prodotto andrebbe smaltito entro un mesetto dalla PRODUZIONE e, a meno che voi non siate in una famiglia numerosa o abbiate molte amiche con cui dividerla, il piatto della bilancia non pende a favore di un suo acquisto.

Detto ciò, passo a parlare del prodotto vero e proprio, il nome è accattivante ed il colore ed il profumo, a mio avviso non sono da meno: color cioccolato, anche il profumo ne presenta le dolci note, il tutto rinfrescato da menta ed “orientalizzato” dal sandalo.

L’ingrediente principale è, però, il fango marocchino e la consistenza, infatti, una volta seccata (tempo di posa intorno agli 8-10 minuti) lo ricorda moltissimo.

Essendo una maschera purificante, dal buon inci, è ottima per le pelli impure, mentre le pelli più sensibili non risultano comunque infastidite dalla presenza della menta, forse perché ben bilanciata con olii e burri.

La mia pelle, dopo l’applicazione, risultava radiosa e ben detersa.

Alessia

 

 

Palette rossetti fai da te, noi ricicliamo

A chi non è mai capitato di avere dei rossetti la cui stesura o resa proprio non piace? o idratanti che non idratano? Questa volta proponiamo un’idea carina per riutilizzare queste tipologie di prodotti.

Io ho deciso di dare una seconda chance a due rossetti avon della linea shine attract (quella con il gel all’esterno ed il colore all’interno), un emolliente avon color pink madreperlato, un rossetto it style prugna, la cui stesura era a dir poco difficoltosa e un balsamo labbra della bottega verde con un alto fattore di protezione, un labello alla ciliegia.

Ho ridotto in poltiglia tutti gli emollienti, badando bene a tenerli separati gli uni dagli altri, visti i finish ed i colori differenti; ad ognuno ho aggiungo delle gocce di olio di mandorle, per renderli più confortevoli ed idratanti.

2013-11-06 12.08.33 2013-11-05 20.10.43 2013-11-05 17.59.58Ad ogni base ho aggiunto un pochino del filtro solare della bottega verde e poi ho iniziato ad amalgamare i rossetti: il madreperlato l’ho mescolato con un pigmento rossa freddo, il neutro al guava di avon, il labello al rosso, sempre avon, e la stessa base l’ho aggiunta a quello it style.

Ho preso un porta spazzolino e ho messo i rossetti cremosi (essendo un esperimento non ho curato molto l’estetica). Ho lasciato in frigo per una notte.

Il risultato è quello che vedete: tutti con una buona stesura ed idratanti. La coprenza varia dalla quantità di pigmento che mettete.

Alessia

IL RITORNO DELLE GONNE ANNI’ 50

gonna-ruota-868x600_oggetto_editoriale_720x600Ragazze preparatevi questo sarà l’anno della gonna a ruota a vita alta in stile Grace Kelly…perfetto per le donne dai fianchi larghi perché nasconderà le rotondità mettendo in evidenza il punto vita.Ma quali scegliere?

 Se non sei molto alta opta per modelli non lunghi che arrivino al massimio fino al di sotto del ginocchio per avere un effetto schock abbinatele con tacchi alti. Scegliere sempre quelle dalla forma a campana bocciate quelle che aderiscono alla nostra forma.Per avere un effetto trendy  indossatele con un top bustier…sarete davvero sexy!

Silvia.